Ufficiale: Ancelotti al Chelsea

ancelotti chelsea.jpg

L’annuncio è arrivato prima del previsto dal sito del Chelsea, spazzando via tutte le ultime ipotesi di un inserimento nella trattativa del Real Madrid: Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del club londinese. Il tecnico ex Milan ha firmato un contratto triennale.

la prima intervista — “Now I think it’s time to change”. Il nuovo allenatore dei Blues debutta con un’intervista al sito ufficiale della società londinese, registrata nella notte in un hotel milanese. “È la prima intervista in inglese e per me non è semplice”, dice Ancelotti, esprimendosi con qualche incertezza, ma in maniera sostanzialmente corretta e comprensibile. “Voglio migliorare, voglio imparare. Quando cominceremo la stagione, sarò in grado di parlare bene. È importante comunicare con la squadra, con lo staff e con tutto il personale della società”, dice l’ex allenatore del Milan, che con il Chelsea ha firmato un contratto triennale. “Il Milan per me è stato una grande esperienza. Sono stato lì per 5 anni come giocatore, poi 8 da allenare. Ora è il momento di voltare pagina”, aggiunge. “La pressione al Chelsea non cambia, una grande squadra vuole sempre vincere”, dice Ancelotti preparandosi alla nuova avventura. “La Champions League regala sensazioni splendide. L’ho vinta due volte da giocatore e due volte da allenatore del Milan nel 2003 e nel 2007 – aggiunge -. Il Chelsea ha un grande record nel torneo, con 5 semifinali in 6 anni. Ora dobbiamo vincere, lo spero”.

L’ULTIMA CENA — In mattinata Ancelotti aveva commentato a “Radio Anch’io Sport” il suo addio al Milan. “Ho ricevuto tanti attestati di stima. Ho cercato e cerco di essere quello che sono. Ho vissuto 8 anni bellissimi al Milan, ora si aprono altre strade, vedremo cosa fare. Cosa ho fatto ieri? Sono andato a cena con Galliani e col nuovo allenatore (Leonardo, che sarà presentato alle 12 a San Siro, ndr) e rimane una grande stima. Abbiamo trovato questa soluzione senza rancori. Il Milan è particolare anche per quello. Leonardo è un amico, una persona che è stata vicina a me e alla squadra e conosce l’ambiente. È difficile? Lui ha dei vantaggi, è apprezzato dall’ambiente. Poi allenare in generale è sempre difficile”.

EREDITA’ — “Che Milan lascio a Leonardo? – ha aggiunto -. Una squadra molto competitiva che indipendentemente da quelli che saranno i giocatori nuovi aggiunge all’organico che ha raggiunto il terzo posto Nesta, Gattuso, Thiago Silva e Borriello. Nesta è guarito, ora sta bene, avrà tutta l’estate per migliorare la condizione e una coppia centrale Thiago Silva-Nesta credo che sarà una delle migliori”. Parola di Ancelotti. Adesso tocca a Leonardo.

 

(gazzetta.it)

Ufficiale: Ancelotti al Chelseaultima modifica: 2009-06-01T12:03:00+02:00da enrico17000
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento