Ancelotti non molla:”Rispetto il contratto”

ancelotti.jpgE’ al Milan dal 5 novembre del 2001 quando prese il posto del turco Fatih Terim. Da allora Carlo Ancelotti ha conquistato uno scudetto, due Champions League, due Supercoppe europee, una Coppa Italia, una Supercoppa italiana e un Mondiale per club. Negli ultimi due anni, però, son sempre più forti le voci che lo vogliono via da Milano. Le ultime in queste settimane dopo una stagione poco convincente in cui il Milan non ha centrato nessuno degli obiettivi prefissati a settembre.

CONTRATTO – “Il mio futuro è legato agli accordi che ho preso con Milan fino al 30 giugno 2010. C’è un contratto e c’è la volontà di rispettarlo. Leonardo resterà dirigente? Non possiamo allenare in due – ha commentato il tecnico rossonero in un’intervista a Sky Sport -. L’obiettivo è rientrare in Champions League e vivere una stagione diversa rispetto a quella di quest’anno. Dobbiamo arrivare tra le prime tre. Le dichiarazioni di Mourinho? Di lui non parlo”.

COSTA D’AVORIO – Se mai dovesse andar via dal Milan, Ancelotti non avrebbe dubbi sulla scelta che farebbe. “Uno dei miei desideri -dice – è allenare una Nazionale e preparare un Mondiale. Non ci sono stati passi avanti in questo senso, ci sono stati passi indietro. C’è un ct (Vahid Halilhodzic ct della Costa d’Avorio, ndr) che sta lavorando per le qualificazioni ai Mondiali 2010, è giusto che io non tiri fuori questo discorso”.

IL CASO KAKA’ – Dal Brasile, Kakà ha mandato messaggi critici nei confronti dei medici rossoneri. Il fuoriclasse, reduce da un problema al piede, ha detto di essere migliorato più nell’ultima settimana che nelle precedenti 5. “E’ chiaro che dopo 5 settimane ci possa essere un miglioramento. Questo è coinciso con la sua convocazione in Nazionale”.

LA POSIZIONE DI PIRLO – L’allenatore rossonero non vuole intromettersi nella vicenda che coinvolge il ct azzurro Marcello Lippi e Antonio Cassano, che non viene preso in considerazione per la Nazionale. “Cassano sta facendo un ottimo campionato, Lippi ha diritto a fare le proprie scelte. Sono decisioni che spettano al ct – dice il tecnico rossonero -. Pirlo trequartista come in nazionale? Lui ama giocare a centrocampo nella posizione occupata negli ultimi anni. Abbiamo ottimi trequartisti, lui ha svolto benissimo il ruolo perché è un grande campione”.

(repubblica.it)

Ancelotti non molla:”Rispetto il contratto”ultima modifica: 2009-04-02T13:34:07+02:00da enrico17000
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento