Osvaldo dalla Fiorentina al Bologna

osvaldo.jpgLe rivoluzioni nel reparto offensivo viola continuano: dopo la cessione di Giampaolo Pazzini alla Sampdoria e l’innesto di Emiliano Bonazzoli (in prestito con diritto di riscatto), la Fiorentina vende un altro gioiello: Pablo Daniel Osvaldo. E’ stato, infatti, raggiunto, l’accordo con il Bologna che verserà nelle casse dei viola 7 milioni di euro per il cartellino dell’italo-argentino. L’affare diventerà, comunque, ufficiale lunedì, quando arriverà dal Sudamerica il procuratore dell’attaccante.

La Fiorentina aveva prelevato Osvaldo, allora 21enne, dal Lecce nell’estate del 2007: nonostante la società puntasse molto sul suo talento, i rapporti tra l’italo-argentino (che ha giocato anche nell’Italia Under 21 di Pierluigi Casiraghi), il club e la tifoseria finirono con il logorarsi terribilmente negli ultimi mesi, nonostante Osvaldo avesse messo la firma, nella passata stagione, in due delle vittorie più significative del campionato viola (la rete della vittoria siglata all’Olimpico contro la Juventus e quella, spettacolare, in rovesciata, contro il Torino per mandare i viola in Champions League). Chiuso dagli intoccabili Gilardino e Mutu, e dalla grandissima fiducia riposta dalla società nei confronti del giovanissimo Stefan Jovetic, Osvaldo (così come Pazzini) aveva faticato nel trovare spazio nella prima parte della stagione: a Bologna i suoi gol saranno attesi come manna, soprattutto per togliere pressione dalle spalle di Marco di Vaio, al momento capo-cannoniere del campionato con 13 reti all’attivo (una in più di Alberto Gilardino).

Alla vigilia della partita contro il Milan (sabato sera alle 20.30 a San Siro), Cesare Prandelli ha rilasciato una breve dichiarazione (ma piuttosto salace) sulla cessione di Pazzini: “E’ stata una scelta sofferta, però, alla fine, giusta. Il divorzio è stato doloroso, ma anche inevitabile. I giocatori fanno la differenza quando sono motivati e quando è così possono bastare anche 20 minuti per dimostrarlo”.

Osvaldo dalla Fiorentina al Bolognaultima modifica: 2009-01-17T15:06:04+01:00da enrico17000
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento